Le mensole possono essere un buon rimedio per arredare casa senza spendere troppo. Il segreto consiste nel riuscire a realizzare un proprio stile originale e semplice. Per plasmare la casa ideale, ecco tutto quello che bisogna sapere.
Innanzitutto bisogna riconoscere che le mensole possono essere un vero e proprio asso nella manica quando lo spazio è poco. Se non è possibile estendersi orizzontalmente, lo si fa verticalmente, arredando quindi le pareti.
La grande caratteristica delle mensole è la combinazione che consente di realizzare dei veri e propri mobili. Bisogna quindi posizionarle in successione, in modo che appaiano quasi collegate o unite tra di loro. In questo senso si può creare una libreria che in realtà non lo è. Oppure una sorta di piccolo scaffale.
Quando la camera da letto è troppo piccola, la mensola sostituisce il comodino. Nell’ingresso diventa invece un piano per lasciare gli oggetti da tenere sempre a portata di mano. Collocate in cucina le mensole riescono a sostituire la credenza. In bagno il classico mobiletto. In camera una vanity d’occorrenza. Le soluzioni sono davvero molteplici e ci vengono incontro in ogni occasione.
Per quanto concerne gli stili e i modelli, la scelta è infinita. Infatti, a seconda della stanza, è possibile individuare la mensola perfetta. Il colore può essere acceso e sgargiante. Il materiale moderno o il classico legno.
Per i più curiosi esistono anche soluzioni innovative che assemblano mensole e oggetti d’uso corrente, quali orologi (c’è addirittura quello a cucù), ma anche porta oggetti e cesti. Sicuramente una delle mensole più pratiche e utile è quella che prevede dei ganci, in modo da poter sostenere mestoli in cucina o anche semplicemente decorazioni.