La passione per gli anni Cinquanta ha ormai colpito tutti. È stato un decennio basato sulla leggerezza e sull’allegria, e, sarà la nostalgia, oggi gli anni Cinquanta mancano parecchio, soprattutto in fatto di moda.
Cosa piace di questi anni? Beh, da dove cominciare? Forse la femminilità di abiti semplici e fantasiosi. Forse la voglia di giocare con i colori e con le forme. Le risposte potrebbero essere davvero tante.
Se anche voi non potete fare a meno di seguire uno stile “Grease” o “Happy days”, magari solo quando ne avete voglia o anche solo per una festa a tema, senza stravolgere il vostro guardaroba, ecco quello che c’è da sapere e in particolare quali must dovete necessariamente annotare.
Il primo capo da acquistare è sicuramente la gonna a palloncino. Niente da fare: resta la più amata. Fresca, sbarazzina, adatta a tutte, perfetta per ogni occasione e con ogni tipo di scarpa: non ha difetti, inutile cercarne.
Le fantasie da scegliere possono essere diverse e qui potete sbizzarrirvi senza cadere però delle tonalità tristi e monotone. Preferite i fiori, i colori pastello, gli accostamenti particolari, le fantasie più curiose.
Attenzione alla lunghezza però: la gonna a palloncino per rientrare nei capi must anni Cinquanta deve esclusivamente arrivare alle caviglie. Infatti, se ci pensate, in quegli anni veniva spesso abbinata ai classici calzini corti bianchi.
Altra gonna che si potrebbe indossare è quelle a pieghe, magari nell’abito stile Marilyn Monroe, tradizionalissimo capo anni Cinquanta a cui non rinunciare. Immaginate la scena della griglia che alza la gonna… ecco avete capito!
Da abbinare ci sono certamente le camicie. Sensuali e colorate, restano un capo d’abbigliamento tanto amato dal sesso femminile, quanto da quello maschile. Curatevi di selezionare il colletto perfetto e nel dubbio meglio scegliere una maglia che non ne abbia.
Ed ancora cinture a volontà, foulard e scarpe! Sì, ma quali? Le classiche ballerine, ma anche il tacco sottile e basso delle decolletes, che slanci la figura, soprattutto per via della vita alta.
In un certo senso i vostri acquisti devono inglobare i due stile degli anni Cinquanta, quello bon ton e quello pin up, che comincia a fare l’occhiolino ai jeans. Cercate di fonderli per avere sempre più outfit da sfoggiare e create il vostro stile, unico e personale.