Esiste un metodo che consente di calcolare con molta precisione la data in cui avverrà il parto. Basta sapere da quando iniziare il conteggio e da lì calcolare quaranta settimane di gestazione.
Si tratta di un metodo sicuro? Pare proprio di sì. Provare per credere. Infatti, tutte le future madri che hanno messo alla prova questo conteggio, hanno confermato l’efficacia di questo metodo. Scopriamone qualcosa in più.
Quando il medico comunica la presunta data del parto, ricorre ad uno strumento composto da due cerchi concentrici. Calibrandoli, riesce a calcolare grossomodo la data di nascita del vostro bambino.
La stessa cosa si può fare da sole, anche senza avere questo strumento. Si parte dalla data del vostro ultimo ciclo. Il conteggio infatti inizia dal primo giorno dopo l’ultimo ciclo mestruale. Poi vanno aggiunte le quaranta settimane di gestazione.
È un modo per monitorare giorno per giorno i cambiamenti del vostro fisico e del vostro morale. Ogni madre vorrebbe avere un modo per controllare da sola ciò che avviene nel proprio corpo.
Il ginecologo fornisce dei dati ufficiali, ma può essere utile ed entusiasmante avere un calendario personalizzato e personale della propria gravidanza. Prendetelo quindi come una sorta di gioco da fare con il futuro padre, magari tenendo un diario dove annotare tutte le sensazioni e le impressioni di queste settimane.
È molto importante per i genitori trovare un modo per vivere insieme la gravidanza. Fra le tante, questa potrebbe essere una buona idea. Fate anche voi il vostro conteggio e scoprite se il metodo vi indica la stessa data indicata dal medico.