Una delle ultime manie in fatto d’arredamento è quella di utilizzare delle forme geometriche irregolari per i mobili. Ci voleva. Con tante tendenze folli che hanno scardinato le forme classiche, ora si torna a geometrie irregolari. Si dà un nuovo carattere all’arredamento. Scopriamone di più.
La caratteristica principale di questa moda, se così si può chiamare, è quella di dare un tocco originale, molto più deciso, all’arredamento. Infatti le geometrie irregolari segnano intensamente gli spazi.
L’unicità di queste fisionomie fa sì che siate proprio voi a comporre, come desiderate, i mobili e gli abbinamenti per dare vita alle stanza della vostra abitazione. Per farlo, come sempre, è necessario mettere in moto la fantasia, con la quale potrete realizzare combinazioni mai viste.
Ma entriamo più nello specifico. Si parla di forme irregolari facendo riferimento soprattutto ai pentagoni, che stanno spopolando come non mai in ogni ambito dell’arredamento. Si va dai tavoli fino ad arrivare agli specchi.
Perché scegliere delle forme irregolari è molto semplice da capire. Si tratta di geometrie che danno vivacità agli spazi anche più angusti. Su una parete aiutano a dare un colpo d’occhio originale. In una stanza possono arricchire lo spazio e sfruttare anche gli angoli che rischiano di perdersi.
Ma queste scelte geometriche possono essere applicate anche all’oggettistica o alla tappezzeria, non solo ai mobili. Per esempio, un tappeto irregolare può decisamente stravolgere (in senso positivo) lo stile delle vostra casa.
E infine non si deve dimenticare che la prima risorsa la troviamo proprio dietro l’angolo. Prima di comprare bisogna cercare di riciclare. Potreste ricreare ciò che desiderate riadattando ciò che già avete dentro casa.
È il classico caso dei tavolini, che, presi singolarmente, hanno un forma e quindi un certo effetto nella stanza, ma combinati con altri, possono trasformarsi in qualcosa d’insolito. Quindi mettete in moto la vostra creatività.