Educare i bambini non è per niente facile. Ma è ormai assodato che i metodi educativi più efficaci non prevedono l’uso della violenza, neppure delle sculacciate. Quali sono allora i modi a cui ricorrere per aiutare i nostri figli a crescere nella maniera giusta?
Con il supporto della pedagogia, possiamo affermare che l’educazione oggi può seguire diverse strade. La meta comune è quella di un bambino che sappia riconoscere i propri errori e sappia come comportarsi in ogni occasione.
Invece di usare le mani, bisogna usare le parole. Ogni bambino deve capire perché lo sgridate e deve comprendere dove ha sbagliato. Con la violenza non gli sarebbe chiaro cosa gli state rimproverando.
Accanto alle parole, spesso i genitori pongono le punizioni. Ed a proposito delle punizioni molto si è detto. In effetti non si può ritenerle né giuste né sbagliate. Mettere un bambino in punizione può aiutare a comprendere quali sono le regole della società in cui vive. Se sbaglia, sa che, secondo le regole della famiglia, gli spetterà una punizione. Come accade in fondo nel mondo che conoscerà crescendo: se non si rispetta la legge, sono previste delle sanzioni.
Ma accanto alle punizioni sarebbe corretto anche porre un sistema di premi. In questo modo il bambino comprenderebbe che, comportandosi bene, può avere dei vantaggi. Nonostante tutto, ciò potrebbe spingere il bambino ad agire in un certo modo solo per ottenere una ricompensa.
Uno dei metodi educativi che si sta facendo strada negli ultimi anni è l’utilizzo di un tabellone a punti. Si tratta di una sorta di gara che può essere estesa a tutta la famiglia. Vengono prese in considerazioni diverse voci che vengono poi valutate al fine di stabilire una votazione definitiva. Con delle tappe intermedie, è possibile garantire al bambino dei piccoli premi, fino a raggiungere il traguardo finale.
In realtà non è possibile stabilire quale di questi metodi sia il migliore. Ogni bambino e ogni famiglia ne richiedono uno in particolare. Per scoprire quale faccia al caso vostro, potete sperimentarli tutti e infine decidere quale percorso seguire.